RONCEGNO E CALDONAZZO, ITALIA

Luci Francesconi alle stazioni ferroviarie trentine illuminazione tecnica performante, sicura e vantaggiosa.

Le scenografiche montagne trentine sono la cornice naturale di due prestigiose opere di progettazione illuminotecnica firmate Francesconi Architectural Light

Le stazioni ferroviarie di Roncegno e Caldonazzo, in provincia di Trento, necessitavano infatti di un completo ripensamento a livello di illuminazione: in primo luogo per verificare il pieno rispetto dei valori di illuminamento necessari per la sicurezza in luoghi di particolare fruizione pubblica; in secondo luogo per definire un miglioramento estetico di tali spazi, senza scendere a compromessi con l’attenzione ai consumi energetici.

I tecnici Francesconi del dipartimento Lighting hanno così individuato la soluzione più idonea alle esigenze delle Ferrovie dello Stato: Testa Palo Tech, Line Incasso a Soffitto e Class Applique sono i prodotti di illuminazione Francesconi scelti per donare maggiore sicurezza anche nelle ore più tarde, mantenendo un ottimo rapporto fra performance tecniche e consumo energetico.

Un tavolo tecnico che ha coinvolto la committenza (Ferrovie dello Stato Italiane) e i tecnici Francesconi ha consentito di ottenere un risultato molto soddisfacente sia in termini di risparmio energetico - e dunque economico grazie all’impiego delle migliori tecnologie a LED – sia a livello di qualità e quantità di luce nelle diverse zone delle stazioni.

Torna indietro

Ultimi highlights

Professionalità, performance e aggiornamento

Francesconi Architectural Light è orgogliosa di annunciare che si è conclusa con successo l’implementazione del Sistema di Gestione Qualità secondo i requisiti della UNI EN ISO 9001:2015


Francesconi per la stazione Porta Nuova di Verona

Oltre 60 incassi della serie LINE illuminano la segnaletica della stazione ferroviaria Porta Nuova di Verona


Brick: il compatto luminoso con un cuore tecnologico

Semplicità costruttiva e minimalismo formale totalmente Made in Italy

Iscriviti alla nostra newsletter

"